Una cartolina dall'Apple Store della 14esima

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

New York   Sì. Dopo anni di anticonformismo, dopo aver cercato di diversificarmi dagli anticonformisti, dopo non aver mai preso un iPod, un BlackBerry (che tanto non è che mi scrivano in molti), un "Pager" (credo voglia dire palmare)... alla fine mi son comprato l'iPhone.

Pensavo fosse dotato di software avanzatissimo, invece c'è una versione minimalista di Darwin (il sistema operativo alla base di Mac OS X, basato su BSD, ossia Berkley Software Distribution, che è una versione libera di Unix... uff!) con un'interfaccia grafica ancor piu` minimalista.

Il software delude. Credo che l'interfaccia dell'iPod classico per la musica sia meglio. O per lo meno, questa e` indecente. Un browser senza fronzoli. Un software simile a Google maps – che in molti blackberry è molto più avanzata –, una fotocamera che fa poco o niente (niente zoom, niente video).

Eppure son felice di aver speso $500. Perché?

Perché è ingegnerizzato in maniera geniale. È un piccolo computer con l'hardware perfetto. Una cosa per tutte: ha l'accelerometro. Misura le tre componenti dell'accelerazione. Integrando potete avere la velocità a cui andate, integrando due volte lo spostamento.

Vabbé, si sono eccitati due fisici e basta alla notizia. Forse un ingegnere. Aggiungiamo che lo schermo sensibile è perfetto – indovina dove lo toccate, non avete bisogno di pennini o unghie affilate.

E` possibile che Apple non abbia sviluppato apposta software per l'iPhone. Si e` limitata a rilasciare le Application Program Interface (API) per permettere ai programmatori di sviluppare il loro software. Gia` un mese dopo l'arrivo delle API ci si poteva installare programmi impensabili -- tipo quello che mostra le tre componenti dell'accelerazione.

Per usarlo senza fare un contratto con AT&T (ma siamo pazzi??? Oramai la politica commerciale di Apple sta diventando peggio di quella di Microsoft. Solo che la Apple fa prodotti decenti) si installa sul proprio computer ziPhone.

ziPhone installa sull'iPhone un programma che vi permette di installare varie applicazioni. Potete mettere, per ora, un centinaio di applicazioni sviluppate da terzi. Si va dal server http, al file sharing AFP, dall'accelerometro-log alla calcolatrice Hp 11c, il server ssh, la batteria, potete trasformare l'iPhone in un touchpad, avere un eBook reader portatile.... o un vibratore portatile.

Sì, potete trasformare il vostro iPhone in un vibratore. Incredibile, eh?

PS Credo che un vibratore costi meno di $500, però non ci potete fare telefonate

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.